post

Estate: sole, caldo, mare. L’umidità sale e la pelle umida ti da un segnale molto chiaro: hai bisogno di idratarti. I modi possono essere i più svariati: bere molta acqua, fare lunghi bagni, puntare su una dieta adatta al periodo estivo. Piccoli accorgimenti alimentari, in particolare, ti permetteranno di affrontare al meglio questa estate a dir poco rovente.

Cibi pesanti? No, grazie!
Pollo fritto, amatriciana e zucchine gratinate non sono la scelta ideale e consigliabile per questo momento dell’anno. Punta su alimenti semplici, con poco condimento, che siano facilmente digeribili e non rischino di restare sullo stomaco. Se non affaticherai l’apparato digerente, il tuo organismo consumerà meno energia e non risentirai del conseguente aumento di temperatura corporea.

Verdura che passione
Se si punta ad idratarsi durante le lunghe e afose estati, la verdura è un ingrediente assolutamente irrinunciabile nella dieta quotidiana. Cetrioli, lattuga, pomodori, zucchine e peperoni sono alcuni dei vegetali che contengono la maggior quantità di acqua. La percentuale contenuta supera infatti il 90. Questa caratteristica li rende estremamente leggeri, altamente digeribili e idratanti.

Verdura

Metodi di cottura: quando i fornelli fanno la differenza
L’uomo è sempre stato diviso tra ricerca della salute e soddisfazione del palato. Una bilancia molto difficile da tenere in equilibrio. Tra bollito e fritto, se la testa ci suggerisce che è meglio la prima opzione, le papille gustative implorerebbero la seconda. Tuttavia anche i metodi di cottura più salutari se abbinati ad un giusto condimento, che non sia troppo pesante ma neanche del tutto assente, possono scatenare ottimi sapori. Scegli l’olio d’oliva per cucinare una bistecca, non si brucerà e darà più gusto alla carne. Il sale marino, rinforzato di iodio fornirà un’aggiunta di sali minerali utili all’organismo. La cottura a vapore renderà gli alimenti ricchi di acqua e quindi più salutari senza alterarne il loro gusto naturale.

Frutta, una sferzata di energia
Il caldo e la conseguente disidratazione comportano inevitabilmente un grosso calo dell’energia corporea. Con la sudorazione perdiamo quei sali indispensabili al nostro organismo per mantenersi vitale ed energico. La frutta è considerata la “gemella allegra” della verdura poiché contiene anch’essa una grossa quantità di acqua ma, al contempo, fornisce il giusto apporto di zuccheri “buoni”, vitamine e fibre, che donano al nostro corpo una sferzata di vitalità. Anguria, pesche, melone, frutti di bosco e fichi sono tra i più consigliati per il loro rapporto acqua/sostanze energetiche.

Frutta

Difendersi a piccoli sorsi
Se la regola base è idratarsi una strategia infallibile è quella di armarsi di bottiglietta d’acqua e bere piccoli sorsi con regolarità durante tutta la giornata, in modo da non affaticare il fegato e i reni a causa di un eccessivo quantitativo di liquidi ingerito di colpo o, al contrario, rischiare di andare in disidratazione. La costanza sarà una valida alleata per affrontare afa e calore, soprattutto nelle ore più calde.

Acqua

Contrastare la calura estiva non è un’ impresa facile, ma seguendo questi consigli di sopravvivenza, se ne uscirà indenni anche dal caldo più torrido. Ancora una volta la natura ci offre gli strumenti per mantenerci in salute e più vitali che mai.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *