post

Milano accessibile ai disabili: i percorsi per tutti

Milano accessibile ai disabili: i percorsi per tutti, senza barriere e senza difficoltà, studiati per chi ha esigenze particolari.

Milano è una splendida città, ricca non solo di eventi, ma anche di arte e cultura. Milano è anche una città al passo coi tempi e attenta alle esigenze di tutti. Infatti Milano è una città accessibile a tutti, anche a coloro che hanno delle disabilità.

Prima di tutto le persone con difficoltà hanno tariffe agevolate sui treni e taxi con pedane, oltre ovviamente a quelli che derivano dal pass per l’auto. Inoltre ci sono dei veri e propri itinerari accessibili, ossia percorsi in cui le barriere architettoniche sono state rimosse e in cui qualunque famiglia può godersi la città tranquillamente.

Questo è possibile perché le zone di maggiore interesse sono state dotate di comode rampe per i marciapiedi, tante zone e percorsi pedonali, semafori con segnalatori acustici. Nonostante le difficoltà, quindi, si potrà ad esempio visitare il Duomo, la Galleria Vittorio Emanuele II, il Castello Sforzesco, passeggiare in centro e per le famose vie dello shopping.

Milano accessibile ai disabili: i percorsi per tutti, senza barriere e senza difficoltà, studiati per chi ha esigenze particolari.

Milano accessibile ai disabili: i percorsi per tutti, senza barriere e senza difficoltà, studiati per chi ha esigenze particolari.

Nel 2015, infatti, la città ha conquistato anche il premio come città più accessibile d’Europa per i disabili, piazzandosi avanti anche a città tedesche e del nord Europa. La città è diventata un punto di riferimento e un esempio da seguire per tutti.

Chi volesse ulteriori informazioni o conoscere nei dettagli gli itinerari da seguire, può visitare i siti internet o del comune di Milano o di Expofacile, in cui gli itinerari sono accompagnati da schede dei monumenti e dei luoghi di interesse.

Milano, insomma, è una città assolutamente vivibile e adatta davvero a tutti, una città che incanta, include e che non lascia nessuno escluso.

post

Cheesecake vegana allo yogurt e ai fichi

Cheesecake vegana allo yogurt e ai fichi, una ricetta genuina e gustosa adatta a tutti

La cheesecake vegana allo yogurt e ai fichi è una ricetta facile e gustosa, che unisce la genuinità al gusto. Una soluzione per chi mangia vegan ma non per questo vuole rinunciare ai dolci e a viziarsi in cucina.

INGREDIENTI (per 4 persone):

200 g di biscotti integrali biologici

100 g di riso soffiato

50 g di malto di mais o riso

300 g di yogurt di soia

100 g di latte di soia

70 g di sciroppo agave

circa 250 g di fichi

Preparazione:

Per prima cosa bisogna procedere a preparare la base. Sbriciolate i biscotti integrali e mischiateli insieme al riso soffiato e al malto, disponete tutto sulla base di un recipiente. Lasciatelo riposare in frigo un paio d’ore.

Frullate poi nel mixer, per ottenere la parte intermedia, lo yogurt e i fichi, dopo averli sbucciati e fatti a pezzettini. Aggiungete successivamente il latte di soia tiepido (fatelo riscaldare per un paio di minuti).

Il composto va fatto colare nello stampo, dove precedentemente avevate sistemato i biscotti. Ricordatevi di livellare il composto, così da dargli una forma lineare. Lasciate poi raffreddare in frigo per almeno 8 ore e guarnite a piacimento. La cheesecake vegana sarà pronta per essere servita!

 

Se ti è piaciuta questa ricetta, scopri tutti i gusti e i piatti del menù vegano del ristorante Le Terrazze. Un menù alternativo e adatto a tutti, con sapori ricercati e prelibati. Dopotutto… chi l’ha detto che la cucina vegana deve essere per forza noiosa? Il menù vegano.

Sei un esperta di cucina? Metti alla prova le tue conoscenze e divertiti giocando a: Indovina la Ricetta. Per te un simpatico omaggio.

post

Tutti pazzi per le unghie: i colori di tendenza dell’estate

Le tue unghie sono importanti. Lascia le tue mani libere di esprimersi con i colori di tendenza dell’estate.

Le mani gesticolano, parlano, hanno un linguaggio tutto loro. Possono dire molto della nostra personalità e mostrare anche ciò che vorremmo tenere nascosto. L’importanza di una carezza, di una stretta di mano, non sono da sottovalutare. Curare le mani e le unghie significa anche volersi spiegare, affermare il proprio carattere e le proprie peculiarità. I particolari significativi sono quelli che rimangono più accesi nella memoria, che la mente rievoca più spesso.

E se è importante comunicare e dire qualcosa con le nostre mani, perché non farlo alla moda?

Nude, bianco&nero, metal, pastello e colori accesi. Le tendenze dell’estate 2016 sono molteplici e a volte anche divergenti tra loro, adatte davvero a tutti i gusti e a tutte le esigenze.

Per le personalità più eccentriche e originali è sicuramente adatto un colore forte o metal. Si può osare anche con eleganza e attenzione alle tendenze, con un oro, argento e ottone o con il blu elettrico, il rosso acceso e il turchese.

unghie tendenza estate 2016

unghie tendenza estate 2016

Ideali per ricorrenze più raffinate, il bianco&nero e il new french, con fantasie geometriche particolari e capaci di stupire con sobrietà.

Per le donne invece che non amano l’eccesso e preferiscono rimanere su toni più naturali, sono da consigliare tinte quali il nude o il bianco avorio o colori pastello, tra cui l’azzurro e il rosa.

Nonostante questo, però, il consiglio per l’estate è quello di osare un po’ di più, azzardando con il colore e dicendo qualcosa di più profondo circa noi stesse. Trovare il modo per comunicare, per esprimersi, per raccontarsi, è una delle più belle sensazioni al mondo. Bisogna apprezzare se stessi e non aver paura di quello che si dice, anche se lo si fa con le mani.

Riscopri te stessa, la salute e la bellezza delle tue unghie, con una ricostruzione, un trattamento. Scopri quello più adatto a te, che ti faccia sentire importante e al tempo stesso diversa dalla massa. Tutte le info.

post

LPG, l’ultima generazione della bellezza

Con il trattamento LPG si va a drenare, snellire, rassodare e stimolare la circolazione.

Nonostante il tempo continui a essere variabile e incerto, l’estate si è avviata ed è pronta a scoppiare in un lungo periodo di bel tempo. E se l’arrivo del bel tempo è imminente, non bisogna farsi trovare impreparate! E se il tempo a disposizione è poco, vuol dire che bisogna un metodo per preparare il fisico immediato e veloce, dai repentini risultati. La risposta a questo problema? Il trattamento LPG, un macchinario altamente tecnologico, d’elitè, che permette, in un’unica mossa, di combattere diversi problemi legati al nostro fisico.

Snellire, rassodare, drenare e stimolare la circolazione. Sono queste le quattro principali funzioni del trattamento LPG, particolarmente efficace per la cura del corpo. La pelle sarà più liscia e morbida, più luminosa e più bella sia alla vista che al tatto. Gambe e glutei si libereranno dai depositi di grasso e dala cellulite. Il tuo corpo sarà più bello da mostrare ma anche da vivere.

Questa tecnologia si basa su una sviluppata negli anni ’70, che veniva inizialmente applicata alla fisioterapia. Consiste in una tecnica di stimolazione meccanica, in cui la pelle viene fatta contrarre e rilassare. La pelle risulta più morbida e levigata. Con più sedute i risultati diventano incredibilmente duraturi.

Un unico trattamento, insomma, che riesce a racchiudere più effetti e obiettivi. Un trattamento sicuramente da consigliare per chi voglia combattere in fretta gli inestetismi, il gonfiore e la cellulite.

Se desideri maggiori informazioni, scarica qui il report gratuito, per sapere tutti i benefici del trattamento LPG.

post

Venezia, cosa visitare in un giorno

Cosa visitare a Venezia in un giorno, senza perdersi nulla.

Venezia è una delle città più affascinanti e caratteristiche al mondo, in cui ogni angolo è una scoperta, in cui ogni giorno si scova qualcosa di mai visto prima. Il tempo da passare a Venezia non è mai abbastanza, ma se le necessità lo impongono e il tempo stringe, meglio

Cosa visitare a Venezia in un giorno

Cosa visitare a Venezia in un giorno

accontentarsi e sfruttare al massimo il tempo a disposizione. In particolare se non avete mai visto Venezia e vi apprestate a visitarla per la prima volta, non preoccupatevi del tempo e buttatevi a capofitto in una gita piena di emozioni.

Cosa visitare a Venezia in un giorno, senza perdersi nulla?

I monumenti assolutamente da non farsi scappare sono Piazza San Marco e la sua basilica, Palazzo Ducale e il Ponte di Rialto sul Canal Grande.

Viste le ridotte dimensioni del centro, queste attrazioni sono tutte vicine tra loro e raggiungibili facilmente a piedi. Molte navi e vaporetti arrivano direttamente a Piazza San Marco e la collegano con la Stazione dei Treni e Piazzale Roma, dove gli autobus fanno capolinea.

Da non perdere in centro, in piazza San Marco, sono anche il Palazzo Ducale, capolavoro del gotico veneziano, visitabile anche all’interno, e il celebre Ponte dei Sospiri, un vero e proprio simbolo della città. Allontanandosi invece dal centro, è consigliabile visitare le Gallerie dell’Accademia, famoso museo statale in Campo della Carità, e due meravigliose basiliche: la Basilica dei Frari e la Basilica di Santa Maria della Salute.

Per visitare Venezia in tranquillità, sono necessari degli accorgimenti. È importante indossare abiti leggeri e avere con sè tanta

Cosa visitare a Venezia in un giorno

Cosa visitare a Venezia in un giorno

acqua, possibilmente fresca. La città è molto calda e umida e l’acqua è un po’ costosa. Conviene quindi prepararsi e portarsene da casa, in modo da averne anche a disposizione per bagnarsi la testa e rinfrescarsi. Possibilmente, soprattutto se la giornata è soleggiata, bisogna utilizzare un cappello e indossare scarpe comode.

Questi piccoli consigli vi prepareranno alla vostra gita a Venezia, vi aiuteranno ad affrontarla senza imprevisti o spiacevoli sorprese.

Preparate tutto e… immergetevi nelle meraviglie dell’immortale città di Venezia.

Se desideri fare una vacanza di alcuni giorni che ti permetta di visitare Venezia, ma anche le altre splendide città del Veneto, come per esempio Padova e Treviso, avrai bisogno di un Hotel con posizione comoda e strategica, e che magari ti offra grandi comfort ed ottima cucina. Le Terrazze Residence & Hotel è in grado di offrirti tutto questo. Troverai cortesia, professionalità, un centro benessere con Spa di prim’ordine ed un ottimo ristorante.

post

Tutti pazzi per… il kiwi!

Proponiamo due ricette dolci e golose con il kiwi, alimento sano, poco calorico e antiossidante.

Tra lavoro e famiglia, si sa, il tempo da dedicare alla cucina è spesso poco e non si riesce a dar vita a piatti ricercati e fantasiosi. Inoltre ci accontentiamo spesso di cibi pieni di grassi e conservanti, che provocano gonfiore e difficoltà di digestione. Ecco perché oggi proponiamo due ricette facili da realizzare ma capaci di stupire, sfruttando il kiwi, alimento poco calorico ma ricco di proprietà benefiche.

Il kiwi, infatti, contiene un bassissimo livello di grassi ma è utile a reintegrare l’organismo delle necessarie vitamine e sali minerali, compiendo un’azione altamente antiossidante.

Queste due ricette, semplici e salutari, sono ideali per stupire gli ospiti di una cena, per offrire un’alternativa originale alla solita insalata o dessert.

COUS COUS AL KIWI, PERA E BANANA

Ingredienti (per 4 persone):

250 grammi di cous cous istantaneo

2 cucchiai di zucchero di canna

4 cucchiai di miele

300 grammi di frutta fresca tra kiwi, pera e banana

Preparazione:

Versate in un recipiente il cous cous, aggiungete lo stesso volume di acqua calda ma non bollente, fino a coprirlo completamente. Aggiungete lo zucchero di canna e lasciate riposare qualche minuto fino al raggiungimento della consistenza che desiderate.

Fate raffreddare un po’ il cous cous e poi mescolatelo con la frutta fresca sbucciata, fatta a pezzettini, e con il miele.

Fatelo raffreddare in frigo. Per servirlo, travasatelo in coppette e condite a vostro piacimento con caramello o cioccolato.

INSALATA DI KIWI

Ingredienti (per 4 persone):

5 kiwi

300 grammi di pomodorini

150 grammi di rucola

150 grammi di mais

succo di limone

un cucchiaio d’olio d’oliva

sale

Preparazione:

Sbucciate i kiwi e tagliateli in quattro. Dopodiché tagliate ogni sezione a fette. Lavate e tagliate poi i pomodorini a metà. Aggiungete i kiwi ai pomodorini. Aggiungere poi la rucola fatta a pezzetti e infine il mais.

Mescolate con attenzione, dal basso verso l’alto. Condite infine con il succo di limone, con sale e olio. Mischiate nuovamente e lasciate riposare in frigo.

Se la cucina è la tua passione, divertiti a indovinare la ricetta giusta con il nostro simpatico gioco. Per chi indovina, un simpatico omaggio targato Terrazze. Clicca qui.