post

Prendi in mano lo stress e ascolta il tuo corpo

Il tuo corpo ti conosce meglio di chiunque altro.

Perchè quindi non affidarsi a lui nei momenti di maggior stress e non imparare ad ascoltarlo? Quando la mente e il corpo sono sintonizzati sulla stessa frequenza d’onda, l’affaticamento della giornata scompare all’improvviso; il nostro corpo, infatti, può darci le chiavi per farci capire cosa non va in noi e quali sono le cause del nostro stress.

L’esercizio più semplice per poter riconnettere mente e corpo è quello di imparare ad ascoltarlo. Sebbene sembri una cosa facile da fare, non è per niente scontato, soprattutto a causa del poco tempo che riusciamo a ritagliarci nelle giornate.

Il tucco è scegliere il momento migliore del giorno per dedicarlo a noi stessi. Seduti, chiudiamo gli occhi nel silenzio e cominciamo a diventare più coscienti e consapevoli del nostro corpo: prendiamo coscienza prima delle nostre cosce, poi dei nostri polpacci e infine dei nostri piedi; sentiamo le nostre spalle, poi le braccia e infine la punta di ogni nostro dito e registriamo nella nostra mente queste sensazioni.

Alla fine dell’esercizio sarete consapevoli dei punti del vostro corpo in cui vi sentite più pesanti e quelli in cui vi dentite più leggere, per capire dove si annida la tensione. In questo modo potrete imparare a sentire in ogni circostanza quali sono le situazioni che vi rendono tesi e quali quelli che vi rendono più sciolti.

Prendete coscienza del vostro corpo e cominciate a sentire i piccoli indizi che ogni giorno vi dona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *