post

Pokemon in mostra a Milano

Pokemon in mostra, tutti a Milano per celebrarne i 20 anni.

Cavalcando l’onda del grande successo avuto dalla nuova avventura firmata Pokemon, ossia Pokemon-Go, un gioco in realtà aumentata che ha conquistato grandi e piccini, si terrà per tutto il settembre 2016 una mostra dedicata ai mostriciattoli più amati del mondo dei fumetti. I Pokemon in mostra a Milano, quindi, per tutti gli amanti del genere e gli appassionati di videogiochi e fumetti.

Pokemon in mostra a Milano

Pokemon in mostra a Milano

Dal 1 settembre al 2 ottobre la mostra sarà visitabile gratuitamente presso WoW Spazio fumetto, in viale Campania 12, in onore dell’anniversario della loro nascita.
I pokemon, infatti, creati dalla mano di Satoshi Tajiri e Ken Sugimori nel lontano 1996, compiono quest’anno 20 anni.
A partire dal primo videogioco, dalle nuove e numerose versioni, fino ad arrivare al cartone animato, ai lungo metraggi e a Pokemon Go. Questa realtà si è sempre trasformata e ha sempre seguito le nuove tendenze, ha accompagnato l’infanzia di ormai due generazioni senza diventare mai ripetitivo e banale.

Nella mostra gli appassionati potranno avere notizie sulla nascita dei Pokemon ma anche sul design di ognuno di essi, come sono stati ideati e come sono cambiati nel corso del tempo.
Non mancheranno le parti dedicate al cartone animato e ai lungometraggi, con curiosità, aneddoti e novità. Sarà possibile vedere locandine, gadget, pupazzi, tutto ciò, insomma, che è nato attorno a questo fenomeno di portata mondiale, attorno a questa Pokemania che impazza da ormai due decenni.

Un luogo strategico per raggiungere facilmente Milano e avere un alloggio comodo e rilassante, è il Palace Hotel di Crema, un Hotel a  3 stelle con tanti servizi e tutte le comodità per soddisfare le tue esigenze. Crema è una città tranquilla ed interessante, ad appena 30km da Milano e collegata in modo eccellente con la grande città, ma molto più sicura e meno caotica.

Pokemon in mostra a Milano

Pokemon in mostra a Milano

post

Parco Sempione, le notti d’estate a Milano

Parco Sempione è un’oasi di pace e di fresco nell’afa della città, d’estate aperto anche fino a tardi

D’estate, si sa, le grandi città tendono a essere terribilmente calde. E l’afa opprimente rende le attività quotidiane (ma anche i viaggi turistici) più pesanti e faticose da affrontare.

Milano è la grande città per antonomasia ma, nonostante questo, non mancano i luoghi in cui riposarsi, rilassarsi e trovare aria

milano parco sempione

milano parco sempione

fresca e pura.

Se cercate un luogo piacevole di giorno e affascinante e romantico di notte, a Milano c’è. È il parco Sempione, nella bella stagione aperto fino a tardi, diventando luogo d’incontro e di divertimento.

Ideale per un aperitivo, un gelato o una semplice passeggiata. Le piccole vie del parco si srotolano tra grandi e ombrosi alberi, e prati curati prati. La sera, le luci chiare ma tremolanti sono lì a illuminare i sentieri, a lasciare misteriosi gli angoli che rimangono bui, a far percepire appena la sagoma del castello sullo sfondo.

milano parco sempione

milano parco sempione

Di sera i passi rimbombano pacati e la sera diventa un piacere puro e genuino, tutto da vivere in tranquillità e serenità, scoprendo angoli sempre nuovi e sempre più affascinanti.

Una vera e propria oasi di pace, un inestimabile polmone verde, custodito dalla città stessa, tra il Castello sforzesco e l’arco della Pace.

Parco Sempione è un luogo magico, amato dai milanesi. Tutto da esplorare e assaporare, invece, per i turisti, italiani e stranieri, e per chi si trovi a Milano per motivi di lavoro, di piacere o altro.

post

Real Bodies, una mostra epocale a Milano

Arriva a Milano Real Bodies: corpi veri in una mostra non adatta ai deboli di stomaco.

Real Bodies è una mostra che da ottobre sarà visitabile a Milano, una mostra davvero particolare, perché fatta di corpi umani… veri! Corpi e organi, sani e malati, conservati attraverso la tecnica della plastinazione, messi in bella mostra. Un evento di straordinaria importanza, unico nel suo genere, una mostra mai vista prima e progettata esclusivamente per Milano. Per quanto discutibile possa essere e poco adatta ai deboli di stomaco, questa mostra è rivoluzionaria e davvero utile per studenti, medici, infermieri e ricercatori.

real bodies Milano

real bodies Milano

Attraverso l’esposizione di corpi e organi veri, con Real Bodies, che ha avuto bisogno di due anni di lavoro per essere messa in piedi, sarà possibile iniziare un affascinante viaggio attraverso il corpo umano, comprendendo e osservando da vicino tutti i complessi meccanismi e la complessa struttura che celiamo al nostro interno.

 

Chi si calerà in questa particolare mostra potrà anche osservare come le malattie modificano gli organi, osservare come il movimento cambia l’aspetto dei muscoli, osservare, in breve, tutto ciò che si nasconde sotto la nostra pelle.

Real Bodies apre i battenti il primo ottobre. La mostra sarà provvista di spiegazioni semplici e chiare, adatte a tutti, senza che i visitatori abbiano bisogno di conoscenze pregresse.

Real Bodies promette di essere un’esperienza educativa ed emozionante, una grande enciclopedia dal vivo di anatomia, per scoprire tutto sull’essere umano e sul funzionamento della nostra vita.

Per avere più informazioni e acquistare il tuo biglietto puoi visitare il sito internet di Real Bodies. Se inoltre cerchi un luogo tranquillo e strategico dove soggiornare vicino Milano, scegli l’Hotel Palace di Crema, a pochi chilometri dalla grande città e con servizi che renderanno il tuo viaggio comodo, sicuro e confortevole.

real bodies Milano

real bodies Milano

post

Milano accessibile ai disabili: i percorsi per tutti

Milano accessibile ai disabili: i percorsi per tutti, senza barriere e senza difficoltà, studiati per chi ha esigenze particolari.

Milano è una splendida città, ricca non solo di eventi, ma anche di arte e cultura. Milano è anche una città al passo coi tempi e attenta alle esigenze di tutti. Infatti Milano è una città accessibile a tutti, anche a coloro che hanno delle disabilità.

Prima di tutto le persone con difficoltà hanno tariffe agevolate sui treni e taxi con pedane, oltre ovviamente a quelli che derivano dal pass per l’auto. Inoltre ci sono dei veri e propri itinerari accessibili, ossia percorsi in cui le barriere architettoniche sono state rimosse e in cui qualunque famiglia può godersi la città tranquillamente.

Questo è possibile perché le zone di maggiore interesse sono state dotate di comode rampe per i marciapiedi, tante zone e percorsi pedonali, semafori con segnalatori acustici. Nonostante le difficoltà, quindi, si potrà ad esempio visitare il Duomo, la Galleria Vittorio Emanuele II, il Castello Sforzesco, passeggiare in centro e per le famose vie dello shopping.

Milano accessibile ai disabili: i percorsi per tutti, senza barriere e senza difficoltà, studiati per chi ha esigenze particolari.

Milano accessibile ai disabili: i percorsi per tutti, senza barriere e senza difficoltà, studiati per chi ha esigenze particolari.

Nel 2015, infatti, la città ha conquistato anche il premio come città più accessibile d’Europa per i disabili, piazzandosi avanti anche a città tedesche e del nord Europa. La città è diventata un punto di riferimento e un esempio da seguire per tutti.

Chi volesse ulteriori informazioni o conoscere nei dettagli gli itinerari da seguire, può visitare i siti internet o del comune di Milano o di Expofacile, in cui gli itinerari sono accompagnati da schede dei monumenti e dei luoghi di interesse.

Milano, insomma, è una città assolutamente vivibile e adatta davvero a tutti, una città che incanta, include e che non lascia nessuno escluso.

post

Milano, i segreti dei Navigli

I Navigli di Milano rappresentano una cornice romantica nel caos e nella vita frenetica della città.

Milano è una città ricca e caotica, colma di movimento e vita. È il luogo dove molti emigrano, per motivi di studio e di lavoro. Centro dell’economia e della moda. Ma spesso ci si dimentica che Milano è anche altro. Milano è cultura, è una città ricca di bellezza genuina, anche se questa spesso è celata. È una città, insomma, capace di stupire, di donare qualcosa di inaspettato. Ricordo, ad esempio, una passeggiata ai Navigli. Era estate, faceva molto caldo. L’eccessiva umidità mi rendeva indigesto il luogo, accaldata e preoccupata com’ero per le punture di zanzare. Però iniziò pian piano a calare il fresco in quella che fu una mite e meravigliosa serata di luglio.

Italy-by-night-13

milano navigli

Iniziò ad arrivarmi amplificato dall’umidità della sera, l’odore delle piante ai balconi, soprattutto nelle viuzze colorate che circondano i canali. Iniziai a percepire, intimamente, quali fossero i segreti di quel luogo, la bellezza sottostante alla semplice movida o ai locali.

Piccole vie, piccoli negozi, di musica e di libri, in cui l’usato riprende vita, passando in nuove mani, arrivando in nuove case. Bancarelle, botteghe di artigiani, sorrisi. La vita e il chiacchiericcio diventa palpabile. Volti e parole si distinguono tra la folla, tra il passeggio. Visi distesi, passi leggeri e calmi. Nonostante sia il centro del divertimento milanese, nel quartiere dei Navigli, la sera, tutto sembra quasi fermarsi. La vita si calma, prende un nuovo ritmo. Il chiasso cala, diventando musica.

Un luogo ideale per bere, distendersi, vivere. Per passeggiare guardandosi intorno, per scoprire angoli nuovi dalla semplice bellezza. Una tappa obbligata per chiunque decidesse di intraprendere un viaggio nel nord Italia, per scoprire un’oasi dai molteplici e magnetici volti.

Scegli il luogo giusto per il tuo soggiorno, a Crema, dove trovare rifugio dalla grande città ma dove anche arrivarci comodamente, con linee rapide e dirette. Un’occasione per gustare due città, in un’unica gita.

post

PHOTOFESTIVAL 2016, FOTOGRAFIE D’AUTORE A MILANO

Torna la consueta rassegna primaverile di fotografie d’autore.

Quest’anno saranno disponibili oltre 100 Mostre fotografiche gratuite.

L’11esima edizione della manifestazione Photofestival 2016, promossa da Aif (Associazione Italiana Foto & Digital Imaging), è dedicata al tema del design, un mondo che ha un legame imprescindibile con la Fotografia e che fungerà da stimolo per gli autori che si vorranno confrontare con questo tema. I volantini mostrano un programma ricco e variegato che mette in luce la centralità di Milano per il mondo della fotografia.
Gallerie, palazzi storici e aree istituzionali si stanno preparando per ospitare la rassegna dal 20 aprile al 12 giugno 2016.

Da un lato la manifestazione raccoglie il lato artistico più istituzionale, quello esposto nei musei e nelle gallerie del proprio circuito; dall’altro si rinnova e cerca di rinnovare la città, con mostre e prodotte per l’occasione.

Photofestival sarà presente in modo capillare in tutta la città, cercando di portare vita anche nelle zone più sconosciute della località meneghina. Presenti anche molti palazzi storici: Palazzo Bovara, Palazzo Castiglioni, Palazzo Giureconsulti e Palazzo Turati, i prestigiosi “Palazzi della Fotografia” che ormai fanno da quinta d’eccezione per Photofestival.